top
logo

  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow

Seven Suzuki

seven-cullis-suzuki

Emergenza siccità nel Corno d'Africa PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 14 Luglio 2011 16:00

Siccità, grave rischio per due milioni di bambini del Corno d’Africa

corno_dafrica_6

L’Africa è vittima della più grave siccità degli ultimi 60 anni: 10 milioni di persone senza acqua e cibo!

E’ salito a 1.700 persone al giorno il ritmo degli arrivi in Etiopia dei somali in fuga dalla grave crisi alimentare che si è abbattuta sul loro Paese. L’Agenzia delle Nazioni Unite per il Coordinamento degli Affari Umanitari teme che gli aiuti stanziati possano non essere sufficienti in assenza di una rapida risposta internazionale alla crisi che coinvolge dagli 8 ai 10 milioni di persone.


corno_dafrica_4

Questa è la classica crisi che si sta ampliando lentamente. In realtà, come stanno denunciando le ONG, ci sono dieci milioni di persone che si trovano in una situazione ormai estrema a causa della siccità. Questa situazione ha un impatto immediato perché queste persone vanno nutrite e dissetate. Gli unici mezzi di sostentamento che hanno sono, di fatto, le granaglie, i semi, che sono poi utili per la stagione successiva. Il potenziale di amplificazione è quindi ancora più grave di quello che stiamo vivendo adesso.

 

Secondo l'Unicef, due milioni di bambini si trova ad affrontare un imminente pericolo di vita.

corno_dafrica_2

Ovviamente l’attenzione va ai più deboli. Questo numero crescerà se non si farà qualcosa per investire nell’agricoltura in questi Paesi e permettere così, a queste popolazioni, di ri-seminare per i mesi e gli anni a venire.

Un’altra conseguenza inevitabile è anche l’aumento dei flussi migratori interni. Ad esempio il campo profughi nel Kenya settentrionale che può ospitare fino a 90 mila persone attualmente, a causa di questa migrazione, ne ospita 380 mila. Compariamola ai nostri drammi di Lampedusa, consideriamo quanto il Kenya abbia potenzialità o meno di rispondere, e vediamo veramente quali proporzioni di dramma stiamo affrontando.

Corno_dAfrica_1

Le ONG presenti in tutti questi Paesi del Corno d’Africa hanno immesso risorse particolarmente in Kenya per garantire i primi rifornimenti d’acqua in alcuni campi.  Quello che le ONG fanno sul campo, che è importante, va però affiancato all’allarme per le conseguenze di lungo termine. E’ ora che chi veramente può, gli Stati e le organizzazioni internazionali e anche i media diano veramente risalto a questo dramma.

 

 

corno_dafrica_7

La Puer, con le sue modestissime capacità e risorse, inserirà tra i Progetti di Solidarietà 2011 iniziative di sostegno valide e mirate. A tal proposito, gli associati, gli amici che ci seguono anche su facebook possono suggerire iniziative meritevoli da sostenere. L'idea principale, tuttavia, è di ampliare il sostegno alla missione di Sembè in Congo, dove Suor Rita assiste decine di bambini e di famiglie, tra i quali i nostri Federica e Frank. La missione, ricordiamo, è sostenuta dall'associaizone Missione Tau e, al momento, vive uno stato di completo isolamento per l'impraticabilità delle vie di accesso.

AIUTIAMOLI, FACCIAMO QUALCOSA, NON RESTIAMO INDIFFERENTI

Ultimo aggiornamento Lunedì 05 Settembre 2011 14:11
 

L'Associazione è su

facebook1

Cinque x Mille

5 x mille piccolo

Dona Ora

BANNER_donazioni_pueronlus

Chi è online

 14 visitatori online

Amici

banco delle opere

missionetau

58970_116374048415794_116372591749273_99117_6497205_n


Associato_a_RGBcrocerossaCOMITATO LOCALE DI SERRE (SA)


bottom

Powered by Joomla!. Designed by: Joomla Templates, ecommerce web hosting. Valid XHTML and CSS.
hotelrodina SharePoint Foundation